fbpx

Villa Mussato

Situata a Tavo di Vigodarzere, alle porte di Padova, Villa Mussato Morosinotto è una dimora storica dedicata all’ospitalità le cui origini risalgono al XIII secolo.

 

La sobrietà della sua facciata cela spazi inaspettati: al piano terra le diverse sale interne si prestano per accogliere eventi privati, aziendali e culturali.
Al piano nobile due raffinate camere da letto sono a disposizione per chi desidera trascorrere una suggestiva vacanza o per quanti si trovano in luogo per viaggi di lavoro.
All’esterno il giardino privato è più di una semplice cornice decorativa: è una composizione di elementi naturali e architettonici che si fondono in un armonioso disegno di forme e colori.
La villa è altresì arricchita da un porticato che nella bella stagione diventa un naturale prolungamento dei saloni interni, invitando a godere degli spazi verdi in occasioni di aperitivi, buffet ed altri eventi.

Originariamente appartenente alla nobile famiglia padovana dei Mussato, la Villa annovera tra i suoi ospiti personaggi illustri: nel 1680 l’allora cardinale San Gregorio Barbarigo e nel 1746 il cardinale Carlo Rezzonico divenuto in seguito papa Clemente XIII.
Altresì secondo la tradizione familiare dei Mussato la casa ospitò Francesco Petrarca.

Villa Mussato è attualmente di proprietà Morosinotto. Fu acquistata nel 1975 dall’ingegner Gianfranco il quale, appurate le condizioni di degrado in cui versava, dette inizio al più importante restauro mai eseguito sul palazzo dal 1708. Tale data incisa nell’intonaco e rinvenuta all’interno della Villa è indicatrice di lavori settecenteschi.
La ristrutturazione è stata ultimata nel 2012 dal figlio Giampiero che, attraverso accurati interventi conservativi, ha saputo coniugare l’antica bellezza ai confort più moderni per presentarcela così come la vediamo ora.

STORIA

Dal XIII secolo ad oggi

CAMERE

Tre suite esclusive

EVENTI

Raffinata cornice per ogni occasione